“Profughi” minorenni stuprano ragazza: li assisteva nella casa famiglia | Tutti i Crimini degli Immigrati

RSS Blog

  • Il primo serial killer era un profugo
    FORTE IL LEGAME TRA IMMIGRAZIONE E MALATTIE MENTALI   Scoperta identità ‘Jack lo Squartatore’: era un immigrato polacco Sembra finalmente svelata, la vera identità di Jack lo Squartatore, il serial killer responsabile di almeno cinque misteriosi omicidi a Whitechapel. IL campione di DNA estratto avrebbe individuato il colpevole nell’immigrato ebreo polacco A […]
  • L’Italia nel 2050: 1/3 della popolazione sarà straniera
    Di fronte alla sconvolgente invasione che sta interessando il nostro territorio, la domanda che più affligge chi ha ancora a cuore questa Nazione è: questa follia avrà mai una fine? Prendiamo come ipotesi che l’afflusso di immigrati in Italia non abbia mai fine e che si mantenga costante nel tempo: ciò che riserba il futuro […]
  • Il primo ‘Mare Nostrum’ distrusse l’Impero Romano
    E POI FU STRAGE E MORTE, E FURONO I SECOLI BUI Negli ultimi decenni, tra gli addetti ai lavori delle scienze storiche c’è stata una rivalutazione del Basso impero romano. Ossia quel periodo di tempo che va dal IV secolo d.C. fino alla caduta dell’impero d’Occidente. Verosimilmente, questo aumentato interesse è dovuto alle sempre più […]
  • Campione del mondo, di marchette
  • L’insostenibile leggerezza di Papa Francesco
    L’attuale Pontefice pare sempre più impegnato a rendere vive le profezie che lo vogliono come l’ultimo vescovo di Roma. Quello che presiederà alla fine del Cristianesimo. Il suo atteggiamento totalmente assente dai temi decisivi dell’etica, la sua subalternità al modernismo pauperista che finisce per assimilare la Chiesa ad una grande e cadente associazione […]
  • Le ridicole giustificazioni degli immigrazionisti
    Ogni qual volta si sente parlare di immigrazione, il “genio” di turno spara la cavolata filo-immigrazione, al fine di giustificare l’invasione. Noi patrioti e identitari ne abbiamo sentita di ogni. Di seguito elencate,  alcune “perle di saggezza” degli immigrazionisti: La popolazione italiana è sempre più vecchia, quindi abbiamo bisogno di immigrati. La prim […]
  • Scoperti i resti della prima guerra della Storia: e fu guerra razziale
    Gli scheletri, trovati sulla riva sud-orientale del Nilo, sono con ogni probabilità testimonianza del più antico conflitto armato conosciuto, su larga scala. E anche del più antico scontro etno-razziale Siamo a sud dell’Egitto. La storia di questa grande scoperta archeologica inizia negli anni ’50, quando viene decisa la costruzione della nuova diga di Assua […]
  • Quanto guadagna uno scafista della Marina? 73.285 € l’anno
    Leggendo ieri questo articolo, ci siamo incuriositi e chiesti quale sia lo stipendio che un personaggio come il capitano di fregata Marco Bagni, che in diverse occasioni si è ‘gloriato’ dell’attività di scafista alla quale è stato destinato dal governo italiano, prende per distruggere la sua terra. INVASIONE: IN ARRIVO 1.311 CLANDESTINI A TARANTO Fatta […]
  • Piove, ‘liberalismo’ ladro
    Se quando piove muoiono delle persone, e capita spesso, non è un caso. Sì, possono essere fenomeni più intensi del solito, ma la radice delle tragedie riposa sulla pressione demografica ed economica con le quali abbiamo aggredito il territorio. Quello andato in scena in Italia e in Europa in questi ultimi decenni è un modello […]
  • Gli ‘stupratori morali’ di Rovereto
    C’è chi fa il ‘lavoro’ sporco, chi agisce in modo indiretto. Al Fano, Renzi e Boldrini sono ‘stupratori di secondo grado’. Donna stuprata: test DNA di massa su 70 profughi Mare Nostrum Rovereto – Una giovane donna è stata violentata nella notte a Rovereto, in Trentino, in strada. Polizia e carabinieri sono al lavoro per ricostruire […]
  • Racconti paradossali sull’immigrazione
    Per mettere in evidenza l’assurdità delle politiche dell’immigrazione , non c’è nulla di meglio che farne un racconto paradossale. Ma non troppo. Proviamo ad esempio a rapportare quello che avviene all’ambito privato. La famiglia Brambilla vive in un quartiere degradato della periferia di Milano. Ormai i furti sono all’ordine del giorno, le rapine a mano […]
  • La Xenofilia uccide: la storia di Fabienne
      Ammazzata da africana clandestina che aiutava a regolarizzare Scuola elementare Edouart Herriot di Albi, nella Francia del sud, l’ultimo giorno di scuola si è trasformato in pochi minuti in un incubo. Verso le 9, una donna è entrata in una delle classi dell’istituto e ha colpito una maestra con un coltello da cucina che […]
  • Cultura ‘liberale’?
    VI PRESENTIAMO IL ‘RESPONSABILE CULTURA DI FORZA ITALIA’ L’apertura di Silvio Berlusconi sui diritti civili dei gay ha aperto il dibattito interno a Forza Italia. “Quella per i diritti civili degli omosessuali è una battaglia che in un Paese davvero moderno e democratico dovrebbe essere un impegno di tutti, da liberale ritengo che attraverso un […]
  • Circonvenzione di incapace
    NUOVA BARZELLETTA SUI GAY DI BERLUSCONI: ‘DIRITTI GAY, LOTTA DI TUTTI’ DIRETTAMENTE DA CESANO BOSCONE – “Quella per i diritti civili degli omosessuali è una battaglia che in un Paese moderno e democratico dovrebbe essere un impegno di tutti”. Lo afferma il presidente di Forza Italia Berlusconi, che aggiuge: “Da liberale ritengo che attraverso un confronto [… […]
  • Mare Nostrum: carne fresca per ‘sacerdoti’ in calore
    Alla fine, il lavoro di Al Fano, Renzi e dei loro baciapile della Marina si riduce nel rifornire omosessuali vogliosi di merce esotica. Magnaccia, nulla di più, nulla di meno. SACERDOTE ARRESTATO: SESSO CON ‘PROFUGHI’ IN CAMBIO ‘DOCUMENTI’ Avrebbe approfittato del suo ruolo di componente della commissione territoriale di Trapani per il riconoscimento della p […]
  • Mondiali, Bergoglio vuole ‘tutti pareggi’
    Il Papa ha un profilo Twitter nel quale twitta ogni giorno imperdibili inutilità che sembrano tratte da un bignami di proverbi. Frasi che, se scritte da un emerito sconosciuto, verrebbero ignorate. Oggi, Bergoglio ha twittato questo: Auguro a tutti uno splendido Mondiale di Calcio, giocato con spirito di vera fraternità. — Papa Francesco (@Pontifex_it) 12 [… […]
  • Paesi poveri: Camerun versa 2 milioni di euro a nazionale calcio
    Mentre i nostri ‘eroi’ vanno a raccattare africani fino in Africa, il governo del Camerun versa circa 2 milioni ai propri giocatori di calcio: Crisi rientrata e partenza stasera alle 21.30 ora locale per il Brasile. Il Camerun prenderà parte al prossimo Mondiale dopo la minaccia di Etò’o e compagni di scioperare se non avessero […]
  • Dal barcone a miss Mondo a rappresentare l’Italia: utenti si ribellano
    Tempo fa, una modella scelta per rappresentare le isole Fiji al concorso di Miss Mondo, venne estromessa, perché non rappresentava per nulla la donna tipica delle isole. Quindi, non avrebbe avuto senso inviarla come ‘ambasciatrice’ della bellezza fijana. Una giovane ragazza di 16 anni delle Figi a dover cedere la corona di più bella del […]
  • Caso Kabobo: le irritanti due facce del politically correct
    Ieri sono state depositate le motivazioni della sentenza di condanna del ghanese Kabobo. La notizia è, com’era prevedibile, “scivolata via” dai mass media manco si trattasse di una saponetta. Ma vale la pena rifletterci un attimo. Un passo di queste motivazioni: La condizione di emarginazione sociale e culturale è già stata valutata quale concausa della […]
  • Clandestini ‘italiani’ con una circolare
    GOVERNO VUOLE DARE LA CITTADINANZA A CHI SBARCA IN ITALIA: CON UNA ‘CIRCOLARE’ Non solo, questo governo di depravati con la cravatta – un governo privo di legittimità popolare, situazione che le elezioni europee non hanno certamente mutato – non sta facendo nulla per bloccare l’invasione in atto. Non solo, spende milioni di euro al […]

“Profughi” minorenni stuprano ragazza: li assisteva nella casa famiglia

ECCO I FIGLI DEGLI IMMIGRATI

POZZUOLI -  Quei tre ragazzini venuti dal Terzo Mondo, strappati alla fame, alle guerre, per lei erano come dei fratellini minori ai quali si dare affetto e protezione. Claudia (nome di fantasia), 32 anni, di Pozzuoli, credeva in quello che faceva, l’amore per il prossimo era più forte della delusione per un lavoro che forse non era quello desiderato dopo tanti anni trascorsi a studiare per diventare psicologa. Ma lei non si scoraggiava, e come tutti i giorni anche quell’ultimo mercoledì di febbraio per poche centinaia di euro al mese era andata ad aiutare quei tre ragazzini che improvvisamente si trasformarono in mostri.  Tentarono di violentarla in una casa famiglia per extracomunitari minorenni nel giuglianese nella quale lavorava come assistente sociale

IL RACCONTO SHOCK -  “Erano come indemoniati, uno di loro aveva un coltello in mano. Mi dissero “tu da questa stanza non esci”. Quella mezz’ora durò 10 ore”. Trenta lunghissimi minuti di terrore, le urla, la disperazione, la richiesta per un aiuto che non arrivava  “In quei momenti pensavo a mamma e papà.  Stavo per buttarmi giù pur di farmi violentare”. Claudia oggi, a distanza di 4 mesi, ricorda quei drammatici momenti con tanta amarezza.

LE MINACCE DEGLI XENOFILIMi sono ripresa ma non completamente. La cosa che più mi ha ferita è stata l’indifferenza della mia titolare e di alcuni colleghi. Mi hanno abbandonata, nemmeno una telefonata, nessuno che mi ha dato appoggio o sostegno. Dopo quella sera sembrava che avessi la lebbra. Addirittura mi hanno intimorita dicendo che sarei stata devastata professionalmente qualora avessi denunciato tutto ai carabinieri. La titolare mi disse “Non pensavo che tu andassi a denunciare”. E’ una cosa assurda, questa è gente alla quale ho dato tanto amore, energia, e che non ha speso una sola parola per me”.

BESTIE   Ma al mio rifiuto impazzirono. Quello che mi ha aggredito ha 17 anni, era il più bravo, il più tranquillo voleva andare con le prostitute, disse che di ritorno da scuola aveva visto una prostituta con il cartello gratis e voleva farsi accompagnare. Quando gli dissi si no uno iniziò ad avvicinarsi a me insieme ad un altro mentre ero seduta al tavolo. Mi disse tu da questa stanza non esci. Intanto quello che stava facendo le pizze venne da me, mi prese da dietro, io opposi resistenza urlai ma lui riuscì a prendermi in braccio e portarmi sopra. Poi spensero le luci. Venni palpeggiata, mi strapparono i vestiti, improvvisamente non so come mi ritrovai fuori al balcone a vomitare mentre la mia collega cercava di farli desistere. Chiusero la porta a chiave della stanza al primo piano, uno aveva dei coltelli in mano. Pensai al peggio, stavo per buttarmi giù, in quel momento pensavo a mia mamma e mio padre”

LA VIOLENZA -  Ha ancora la forza di denunciare nonostante la delusione, l’abbandono da parte di chi avrebbe dovuto difenderla durante e dopo quei tragici momenti  “Meno male che c’era la testimone, altrimenti chissà che fine avrei fatto”. Quel giorno era nella casa famiglia insieme ad una collega, con loro c’erano gli 8 minorenni extracomunitari che da mesi assistevano. “L’altra fu risparmiata – racconta –perché è sposata ed ha figli, io no, io ero buona”.Poi parte con il ricordo di quei 30 minuti, li racconta quasi tutto d’un fiato, quasi a voler buttare fuori per l’ennesima volta quel dramma “Tutto nacque  da una condizione di frustrazione nella quale vivevano. Iniziai già a capire qualcosa quando pretesero che gli pulissi i mandarini. Mi trovai in una condizione subordinata, chiamai a mia mamma dicendo che avevo paura. Poi mi chiesero di accompagnarli dalle prostitute. Dissero accompagnaci da Madame Bagascia, che è il soprannome che usano per chiamare le prostitute.

L’ARRESTO -  Ad un certo punto però la violenza dei tre si ferma, dopo che la collega che è con lei riesce a contattare la coordinatrice. I tre desistono, si fermano “Intanto io continuavo a piangere e vomitare fuori al balcone. Riesco a prendere la borsa e regalo 20 euro a uno di loro dicendo vai da madame bagascia. Lui la prese e andò a masturbarsi tra le scale”.Fortunatamente la violenza sessuale non si consumò, i tre furono arrestati la notte dopo dai Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli grazie alle testimonianze delle vittime e di altre due colleghe. Ora quei minorenni venuti dall’Africa sono ancora in galera, ma Claudia nonostante la ferita ancora aperta riesce ad avere parole dolci nei loro confronti.

Il lavaggio del cervello buonista ha, non ostante il dramma vissuto, lasciato le sue scorie cheperiscono impediscono alla ragazza un ragionamento realista.

“Spesso sogno tutti e tre sorridenti a Città della Scienza dove una volta andammo insieme. Poi ad un certo punto dalla felicità sogno che loro mi dicono vogliamo ucciderti. I primi giorni li odiavo, ora no. Spero facciano un percorso integrativo. Il carcere è un inferno e spero che non escano peggio di come sono entrati”.

Tre Africani entrano in Italia e vengono mantenuti perche’ sono ‘bambini’. Questi bambini stuprano e lo fanno sotto gli occhi degli xenofili che, come raccontato dalla ragazza, cercano di impedire la denuncia che potrebbe danneggiare la loro propaganda integrazionista. Abbiamo giá trovato questo comportamento, in Inghilterra, riguardo gli stupri coperti da assistenti sociali e polizia perchè commessi da immigrati.

Questa ragazza e’ la ennesima vittima del lavaggio del cervello che impone l’adorazione del diverso, il servilismo verso l’immigrato.

http://www.cronacaflegrea.it/tentato-stupro-in-casa-famiglia-il-racconto-shock-della-vittima/

One comment on ““Profughi” minorenni stuprano ragazza: li assisteva nella casa famiglia

  1. […] caso, secondo in pochi giorni, di un “profugo” che stupra. E siamo davanti a un caso fotocopia, nel quale un immigrato  stupra e brutalizza una giovane assistente: in quel caso […]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>